SpireAll
SpireAll

Auto Elettriche, Tecnologia & Ambiente

Categorie


RSS RSS Feed


Vision 6 Mercedes-Maybach L’Emozione del Design

Edoardo SadaEdoardo Sada

Un’esercizio di stile che non passa di certo inosservato, per tanti motivi: il design, le dimensioni e di certo il colore scelto per il lancio fa il suo dovere.

Il numero 6 indica la lunghezza dell’auto (5.75 in realtà) ma 6 forse suonava meglio secondo gli head quarters Mercedes Maybach.
Più che il suono del nome a noi di SpireAll interessa tutto il resto.
L’auto è stata costruita interamente negli USA ed ha esordito ad agosto alla Car week di Monterey, che si è conclusa con il Concour d’Elegance a Pebble Beach, California.

Da qui le prime immagini dal vivo di questo capolavoro firmato Mercedes-Maybach, un vero concentrato di eleganza,  tecnologia, aereodinamica ed ancora eleganza.

 

spireall-maybech-elettrica

Vision 6 è di fatto un trait d’union fra passato e futuro; il design per quanto moderno fa un generoso cenno a quello delle coupès dei decenni passati, reinterpretando lo stile di quei veicoli con uno stile odierno. La tecnologia che monta è invece quella del futuro secondo MercedesMaybach.

Esterni

Un lunghissimo cofano anteriore ed un’imponente coda racchiudono l’ abitacolo, a cui sono state conferite linee affusolate a beneficio dell’aereodinamica. Le due porte laterali ad ali di gabbiano richiamano l’dierna SLS ai più giovani, ma per un qualsiasi  intenditore quella configurazione non può che richiamare la storica SL.
I gruppi ottici sono minimali,  sia davanti che dietro delle linee a led quasi scompaiono nella carrozzeria e sottolineano di giorno ma soprattutto al buio la cura dei dettagli; da notare anche le bande luminose sui battitacco.

maybech-6-sportiva-lussuosa maybach-6-elettrica-mercedes elettrica-sportiva-di-lusso-mercedes auto-sportiva-elettrica-lusso-mercedes auto-elettrica-sportiva-mercedes

Interni

Entrando nell’abitacolo della Vsion 6 si viene invece proiettati nel futuro.
L’abitacolo presenta una configurazione inedita per i sedili, che si presentano come “avvolgenti poltrone sportive” se ci passate la definizione.
Il parabrezza è un display trasparente e riporta le diverse informazioni richieste dal conducente, e può essere controllato anche tramite gesti nell’idea di MercedesMaybach.
Il fatto che il parabrezza sia pensato per diventare uno schermo, se pur trasparente, è dovuto allo sviluppo di un sistema di guida autonoma di cui sarà dotato il veicolo e che quindi permetterà al conducente di potersi concentrare anche su altro.

interni-maybech-elettrica-lusso-futuristico interni-maybech-6-elettrica-lusso-futuristico

Dopo un doveroso elogio al design di questo prototipo passiamo a ciò che più ci interessa: la sua propulsione elettrica.

Vision 6, nell’ottica di Mercedes-Maybach lancia le basi per quella che è la concezione delle auto lusso della propulsione elettrica, e come ormai ci stanno abituando le auto elettriche le prestazioni non sono niente male: l’auto è spinta da quattro motori a magneti permanenti situati vicino alle ruote che le conferiscono 750 cv di potenza ed uno 0-100 Km/h inferiore ai 4 secondi, con una velocità di punta autolimitata a 250 Km/h.

Le batterie hanno la capacità di 80 Kw, ma visti i progressi costanti crediamo che da qui alla possibile futura messa su strada di una Mercedes-Maybach elettrica tale capacità possa aumentare, cosi come le prestazioni.

Come già anticipato dal nostro articolo relativo al Mondial de Paris 2016 dove per la prima volta accennammo alla Vision 6, quello che ci interessa non è solo l’auto in sé, ma il fatto che una delle più importanti realtà del settore automobilistico, punti all’innovazione elettrica e soprattutto che lo faccia nel settore del lusso.
Questo perché le innovazioni apportate dal settore lusso, vengono in genere seguite dalla produzione di massa; si pensi banalmente ai primi navigatori, ai sensori per il parcheggio,  quelli per la pioggia o alle telecamere per la retromarcia.
Il mercato del lusso è buon un indicatore di quelle che saranno le tendenze nei prossimi anni ed il fatto che Mercedes Maybach punti all’elettrico ci da grande soddisfazione.

Noi di SpireAll ci auguriamo dunque che da Vision, quest’auto (o simili) diventi al più presto la Mission del gruppo di Stoccarda.

Di seguito un video presentazione della Vision 6