SpireAll
SpireAll

Auto Elettriche, Tecnologia & Ambiente

Categorie


RSS RSS Feed


Nio ep9, al di là dei limiti dell’auto elettrica.

Edoardo SadaEdoardo Sada

Londra 21/11/2016.
La capitale del Regno Unito ha ospitato la presentazione della Nio ep9 lanciata dalla casa cinese NextEV, una start up che già detiene un titolo mondiale in Formula E.

Provenendo dal mondo delle corse a propulsione elettrica i dati non potevano che essere entusiasmanti!
Nio ep9 è l’auto elettrica più veloce al mondo, ed è suo il record delle auto elettriche che hanno girato al Nurburring.

La supercar cinese è una sorpresa in tutto e per tutto, ed il fatto che sia Cinese (mai stati dei pionieri nel mondo delle 4 ruote) rende il tutto ancora più sorprendente!
Nio ep9 è  un concentrato di altissima tecnologia atta a rendere il tutto quasi semplice, elementare: un motore, delle batterie e 1360 cv di potenza…semplice no?

Dietro ad un prodotto come la ep9 in realtà c’è stato uno studio molto approfondito per ogni dettaglio dell’auto; la NextEv conta sulla cooperazione di 2000 persone  attualmente assunte dalla compagnia in diverse città del mondo.
Il tutto porta a delle performance incredibili.

Oltre a girare il Nurburring in 7. 05,120 la Nio ha un autonomia di 427 km ed un pacco batterie estraibile  che eroga una potenza massima di 1MW e può essere ricaricato in soli 45 minuti. La potenza? 1360 cavalli (come sopra) la spingono da 0-200 in 7.1 secondi e ad una velocità massima di 313 km/h.

nio-ep9-supercar-elettrica-2

Questi dati la portano ad essere l’auto ad Emissioni Zero più performante al mondo.
Spinta da due motori compatti, uno fra le ruote posteriori ed uno fra quelle amteriori, l’auto ha un incredibile tenuta di strada grazie alle 4 ruote motrici e ad un aerodinamica studiata ad hoc che le permettere di affrontare curve con accelerazione laterale fino a 2.53G a 230 km/h.
Il solo alettone posteriore sviluppa una downforce doppia rispetto a quella di una F1 ed  Il carico aerodinamico dell’auto di 24,019 N incolla letteralmente le ruote all’asfalto.

La frenata dell’auto è altrettanto impressionante; i freni sviluppati in partnership con Alcon permettono all’auto di sviluppare una forza frenante doppia rispetto a quella di un’auto da GT3, ed in frenata rettilinea il corpo dei passeggeri viene il sottoposto ad una decelerazione di  3,3G .
La stessa casa dichiara che solo i piloti di caccia da combattimento provano sensazioni simili.

Niente male per un’auto con cui esordire…

Di seguito il video in cui Nio ep9 frantuma il tempo record delle auto elettriche al Nurburring.