SpireAll
SpireAll

Auto Elettriche, Tecnologia & Ambiente

Categorie


RSS RSS Feed


Lucid Air, La Berlina Che Punta alla Mente, Ma Con 1000 Cavalli

Edoardo SadaEdoardo Sada

Nella giornata del 14/12/16 a Freemont (CA) è stata lanciata la Lucid Air.

Lucid Air (attualmente un prototipo), nasce in un periodo in cui i megatrend del settore automobilistico stanno cambiando molto velocemente che spinti da un inarrestabile progresso tecnologico stanno cambiando l’industria automobilistica. L’idea di Lucid è proprio di sfruttare e fare propri non uno ma il più possibile questi elementi.
Non di meno la Lucid nasce dalla cooperazione di persone con grande esperienza nel mondo auto motive come Derek Jenkins (Vice President of Design) e Peter Rawlinson CTO in Lucid, ed ex Chief Engineer in Tesla (invitiamo a notare le maniglie a scomparsa del veicolo che richiamano parecchio le “cugine” di Palo Alto).
Guardando l’auto in un primo momento non ne veniamo immediatamente rapiti, ma probabilmente la cosa è voluta; è un auto che punta più alla mente che al cuore, concepita per conferire il massimo confort al conducente: “vogliamo che il tempo trascorso all’interno della Air non sia solo l’attesa dovuta uno spostamento, ma sia sfruttabile dai passeggeri” cita Peter Rawlinson.
Costruendo quest’automobile il dipartimento di design della Lucid ha preso in considerazione le dimensioni di auto diverse e le ha riunite in un solo veicolo.
Il passo dell’auto è di una berlina medio-grande (a6, o serie 5 per intenderci), la linea della Lucid Air invece vuole richiamare auto più aerodinamiche come le coupè, ed infine l’abitacolo è stato pensato per conferire l’abitabilità delle grandi berline di estremo lusso come una Maybach o una Bentley.
Nell’ottica di Lucid Air tutti questi elementi che provengono da auto di segmenti diversi vengono fatti convergere in un singolo veicolo.
A rendere possibile questa convergenza ha di sicuro giocato un ruolo fondamentale il fatto che l’auto sia elettrica, e che quindi le componenti meccaniche siano molto meno numerose oltre che compatte. Questo fattore fondamentale concede piu libertà ai designer mettendo a disposizione spazi maggiori che possono essere sfruttati per l’abitabilità del veicolo.
La Lucid monta due motori elettrici che le conferiscono la potenza di 1000 hp (600 dietro e 400 davanti) e sono previsti due pacchi batterie di diversa capacità: 100 kw con cui l’auto raggiunge 450 km di autonomia (300 miglia), ed una batteria (optional) di 130 kw con cui l’auto arriva fino a 640 km di autonomia.
Il tutto permette alla berlina di raggiungere i 100 km/h in 2.5 secondi.

Con questi dati, a parer nostro, Lucid Air toglie ogni dubbio sui progressi che l’industria automobilistica sta facendo per aumentare l’autonomia dei veicoli elettrici.

L’aerodinamica dell’auto è sviluppata da ingegneri provenienti dalla Formula 1 (Team RedBull per essere precisi)

Venendo dalla Silicon Valley, l’auto non poteva non prevedere un sistema di guida autonoma, che, piaccia o non piaccia, si troverà su sempre più veicoli in futuro.
Per tranquillizzare gli animi degli scettici Jenkins dichiara che la Air monterà uno dei sistemi di guida autonoma più evoluti al mondo, che eviteranno gli errori commessi in passato in questo campo (l’allusione all’Autonomous Drive di Tesla è tutt’altro che sottile).
La tecnologia di guida autonoma che la Lucid sta sviluppando prevede un sistema di radar e telecamere, che conta un totale di 18 elementi chiamati a fare le veci del guidatore.

Lo spazioso abitacolo è stato concepito per conferire il massimo comfort, e, per perseguire quest’obiettivo il team di Derek Jenkins si è ispirato ai jet di lusso, da cui si sono tratte e riprodotte in parte alcune idee che caratterizzano fortemente il veicolo come ad esempio i due sedili dietro totalmente reclinabili.

Il sistema di infotainment di ultima generazione sarà ovviamente connesso alla rete, il che permetterà a chi viaggia di poter lavorare, o restare in contatto con il mondo che lo circonda.
Come nella maggior parte delle auto elettriche è prevista una piattaforma online che colleghi costantemente auto e proprietario cosi da permettegli accedere ad informazioni e configurazioni del veicolo anche a distanza.

La Lucid si definisce una compagnia high-tech, e ad oggi con solo 300 persone assunte la maggior parte dei sistemi montati sulla Air sono concepiti dall’azienda stessa.

Lucid Air dovrebbe cominciare ad essere prodotta in serie a partire dalla fine del 2018, e, molto probabilmente non è un auto che rapisce al primo sguardo, non è la bella che non passa inosservata ma più è l’intelligente ed affascinante che più conosci e più capisci quanto vale e varrà in un probabile vostro futuro.