SpireAll
SpireAll

Auto Elettriche, Tecnologia & Ambiente

Categorie


RSS RSS Feed


Hyperloop One Ci Farà Viaggiare a 1100Km/h

Filippo DecottoFilippo Decotto

Hyperloop One ci porta nel futuro. Ecco a voi tutto quello che c’è da sapere.

Hyperloop One, la startup fondata sul progetto open-source di Elon Musk, ha firmato un accordo con le autorità dei trasporti di Dubai per condurre studi di fattibilità riguardo la costruzione del primo sistema Hyperloop commerciale del mondo.
Il progetto prevede di collegare le città di Dubai e Abu Dhabi, a circa 160km di distanza l’una dall’altra. Oggi per viaggiare da Dubai ad Abu Dhabi si impiegano due ore di macchina; con Hyperloop One la tratta si ridurrà a 12 minuti.

Hyperloop é un sistema di trasporto ad alta velocità che sfrutta la levitazione magnetica, l’assenza di attrito e l’aria compressa, per far viaggiare i propri Pod (capsule) all’interno di tubi pressurizzati ad una velocità tra i 900Km/h e i 1200Km/h.

Il tutto nasce dall’idea di Elon Musk, celebre imprenditore della Bay Area, già noto come co-fondatore di PayPal, e CEO di Tesla Motors e SpaceX.
Non é passato molto tempo da quando nel 2013 Elon pubblicò i suoi studi su come creare un sistema di trasporto veloce, che potesse sfruttare la levitazione magnetica e l’aria compressa. Proprio in seguito ai suoi studi, imprenditori da tutto il mondo iniziarono a sviluppare una tecnologia tale da consentire la realizzazione di questo progetto. Ad oggi sono molte le startup che lavorano alla propria versione di Hyperloop, tra cui Hyperloop One, fondata a LosAngeles. Hyperloop One sta progredendo molto più velocemente rispetto alle altre startup verso la realizzazione di questo nuovo sistema di trasporto.

Hyperloop One ha infatti già dimostrato il proprio sistema di propulsione con alcuni test effettuati a maggio 2016 nel deserto del Nevada.

Tratta Dubai Abu Dhabi in 12 minuti

Per adesso il concept é presentato attraverso i renderings di BIG – Bjarke Ingles Group,  gruppo di architetti danese al quale é stato commissionato il progetto.
BIG e Hyperloop hanno anche già rilasciato un video dimostrativo di come Hyperloop collegherà le due città degli Emirati. Un video creato appositamente per spiegare il funzionalmento di Hyperloop, mostra come le capsule quadrate si raggruppino in modo autonomo in vagoni più grandi, i quali a loro volta viaggiano nei tubi Hyperloop a velocità quasi supersonica.

 

Come funziona Hyperloop One

  1. L’Hyperloop Pod | Il Pod e’ paragonabile ad una capsula che si presterà a traposportare sia persone che merci. Le suddette capsule fungono da veicolo indipendente: sono di dimensioni cubiche ed hanno capacità di self-driving, cioè di guida autonoma. I Pod sono quindi l’unita’ di trasporto base aventi accesso ai tubi Hyperloop One. Inoltre i Pod potranno muoversi liberamente sulle strade come fossero automobili.Hyperloop One Pod é la capsula che permette alle persone di viaggiare sulla rete hyperloop
  2. Le Cabine Passeggeri | All’interno dei Pod troviamo diverse soluzioni di interni, adattabili alle necessità dei passeggeri. Tra le varie possibilità per esempio troviamo di cabine per viaggiatori singoli, per riunioni di lavoro e persino soluzioni per  famiglie.
    come-funziona-hyperloop-spireall-12
  3. Il Cargo | Come anticipato prima, Hyperloop One introdurrà soluzioni per i trasporti merci. Ogni singolo Pod infatti potrà accomodare diverse unità di carico. Il viaggio in Hyperloop One permetterà tempi di consegna rapidissimi per le merci.
    come-funziona-hyperloop-spireall-11
  4. Il Transporter | Il Transporter è un vagone pressurizzato che si presterà ad accogliere i Pod e trasportarli all’interno dei tubi Hyperloop alla velocità di circa 1100Km/h. Tutto cio’ è reso possibile grazie agli strumenti di levitazione e accelerazione presenti nel vagone, e alle valvole di pressurizzazione che saranno locate in testa ed in coda al Transporter.
    come-funziona-hyperloop-spireall-19
  5. Il Tubo | È un ambiente sotto vuoto, che permette ai vagoni di viaggiare in assenza di attrito. I tubi compariranno quasi sempre in coppia per consentire il viaggio in direzioni opposte.
    come-funziona-hyperloop-spireall-9
  6. I Portali | Poiché i Transporters viaggeranno diretti a destinazione, non sono previste soste intermedie. Questo fa si che ogni portale é anche considerato capolinea, ossia un luogo nel quale i vagoni potranno cambiare direzione per procedere alla destinazione successiva.
    come-funziona-hyperloop-spireall
  7. I Passeggeri | Uno degli scopi principali del progetto é quello di eliminare i momenti di attesa per i passeggeri. I Portals sono le zone di partenza e di arrivo nelle quali avviene l’imbarco su Hyperloop. I Portals, ossia portali, non sono considerati come semplici stazioni poiche’ i passeggeri avranno tempi di attesa limitattissimi.
    come-funziona-hyperloop-spireall-2
  8. Interfaccia | Si potrà salire a bordo dei Pod in maniera simile a come si accede ad un ascensore. La misura contenuta dei Pod e le alte frequenze di partenze ed arrivi permetteranno viaggi on-demand senza attese.
    come-funziona-hyperloop-spireall-7
  9. Partenze | L’accesso ad un gate di partenza sara’ possibile tramite un pannello per selezionare la destinazione. I passeggeri saliranno a bordo al primo Pod disponibile, che assieme ad altri Pod si inserirà in un Transporter, ed infine inviato a destinazione.
    come-funziona-hyperloop-spireall-5
  10. Arrivi | I Tansporters in arrivo sosteranno in camere pressurizzate (airlock), rilasciando i Pod che procederanno verso i gate.
    come-funziona-hyperloop-spireall-6
  11. Accesso Alle Strade | Poichè i Pod saranno dotati di guida autonoma potranno effettuare operazioni di imbarco e di sbarco direttamente all’esterno dei portali. I Pod potranno essere prenotati attraverso app per smartphone, offrendo quindi la semplicità di Uber con la velocità di un viaggio aereo.
    come-funziona-hyperloop-spireall-4
  12. Adattamenti | I portali Hyperloop saranno perfetti per integrarsi la dove si concentra la maggior densità di persone, tipicamente nel centro delle città. La forma di un Portale può adattarsi perfettamente ad ogni sito e contesto.
    come-funziona-hyperloop-spireall-3
Tutte le immagini sono in gentile concessione dal Gruppo BIG.

 

La società prevede che il viaggio tra le due città degli Emirati Arabi Uniti sara’ di solo 12 minuti. Nel loro comunicato stampa, parlano anche di come intendano velocizzare il trasporto di persone dalle loro abitazioni alle stazioni Hyperloop: “Le nostre capsule saranno simili ad altri servizi che offrono guida autonoma come quelli di Uber, Tesla e BMW” in questo modo i passeggeri potranno godere di un sistema totalmente automatizzato e personalizzato.

“I Pods di Hyperloop One possono ospitare sei persone con la stessa comodità di un salotto lussuoso” si può leggere nel loro comunicato stampa. “Aziende e famiglie possono avere Pod privati per le riunioni o semplicemente per condividere il viaggio. Ci saranno anche Pod di emergenza in caso si dovessero trasportare pazienti negli ospedali”.

come-funziona-hyperloop-spireall-16
La compagnia dichiara di poter costruire un sistema di prova completo entro il prossimo anno (nel deserto del Nevada), proiettando lo sviluppo di un Hyperloop completamente funzionante entro il 2020.

Già da tempo la comagnia prevedeva che il primo sistema aperto al pubblico sarabbe stato costruito oltre oceano. Infatti, oltre all’accordo appena stipulato, il DP World Group di Dubai ha finanziato Hyperloop One con 50 milioni di dollari per sviluppare anche il trasporto merci attraverso Hyperloop.

Di seguito la galleria completa dei render di Hyperloop One, che include immagini gentilmente forniteci dal gruppo BIG .

hyperloo-dubai-progetto hyperloop-interni-cabine  hyperloop-tubi-trasporto hyperloop-station-etihad-towers-abu-dhabi
hyperloop-one-projectportale di partenza di hyperloop one a Dubai
Tutte le immagini sono in gentile concessione dal Gruppo BIG.

Hyperloop arriverà mai in Italia?

Secondo alcune fonti, in prima battuta non sarà possibile installare il sistema Hyperloop a causa della morfologia della nostra penisola, caratterizzata dalla presenza delle catene montuose alpine e appenniniche.
Tuttavia, come ci è ben noto, le innovazioni tecnologiche sono in continuo ed inarrestabile progresso.  La rapidissima evoluzione di Hyperloop One lascia intendere che soluzioni ai problemi relativi alla conformazione del territorio sono tuttaltro che impossibili.

Degno di nota il fatto che sia un nostro connazionale il “Director of Safety Engineering” ad Hyperloop One. Andrea Vaccaro, ingegnere laureato all’Università di Genova, ha infatti un ruolo chiave nel progetto, occupandosi degli aspetti di sicurezza. Di seguito un breve video dove Andrea ci spiega come Hyperloop One diventerà il mezzo di trasporto piu sicuro al mondo.

Per adesso ci limiteremo ad osservare il progresso dei lavori di Hyperloop negli Emirati; magari in occasione della prossima visita a Dubai, sarà anche una buona opportunità per prendere un caffè ad Abu Dhabi.