SpireAll
SpireAll

Auto Elettriche, Tecnologia & Ambiente

Categorie


RSS RSS Feed


AUTOMOBILE BARCELLONA: Il Cambiamento è Oggi.

Edoardo SadaEdoardo Sada

Oggi cerchiamo di gettare un occhio sul macroambiente dell’auto!

Nella stupenda cornice di Plaça de Espanya si è svolto il neonato “Automobile Barcelona”. Il capoluogo Catalano, sinonimo di modernità ed innovazione, ha voluto sostituire il vecchio titolo di “Salone Internazionale di Barcellona” per abbracciare un concetto più smart, e SpireAll.xyz non poteva venir meno all’appuntamento.
Questa nuova concezione dello show abbraccia la altresi nuova concezione dell’automobile: connessa  alla rete, eco-friendly,  sempre più sicura etc.
Chi ci segue sa che noi cerchiamo di appagare la voglia di elettrico, quindi saremo franchi, a Barcellona novità elettriche non ne sono state presentate molte, anche perché sono passati solo due mesi dal Salone di Ginevra. (Vedi articoli precedenti).
Automobile Barcellona si presenta dunque come vetrina dell’avanzamento tecnologico che il settore automobilistico sta compiendo e l’evento Connected Hub l’ha fatta da padrona.
Connected Hub è un evento che focalizza la sua attenzione sui trend che il settore sta seguendo e durante l’evento si sono svolte complessivamente 100 ore di conferenza tenute da esperti del settore, per parlare e confrontarsi col pubblico.
La strada che si sta percorrendo vede sempre più un avvicinamento agli ioT (Internet of things, ne discutemmo già nell’articolo dedicato al Motorshow di Bologna) e l’auto sta diventando un “pacchetto di servizi” che grazie alla rete possono essere forniti all’utente.
Questo comporta un cambiamento radicale che vede abbracciarsi l’industria automobilistica e quella dei servizi customizzabili.
Ad oggi stiamo assistendo alla silenziosa “guerra” di strategie di innovazione fra le case automobilistiche che stanno sviluppando numerosi brevetti, ma anche ad (per fortuna) un buon livello di cooperazione fra case e alcuni governi, più lenta quest’ ultima.

L’automobile di domani infatti sarà elettrica, ancora più connessa alla rete e soprattutto autonoma, ovvero non solo in grado di spostarsi ma di comunicare con altri veicoli e con gli ambienti che la circondano.
Nonostante ci siano già delle eccezioni quest’ultima fase sarà la più lenta e graduale.
La transizione che sta compiendo l’industria automobilistica si vede un avvicinamento sempre maggiore all’industria delle telecomunicazioni, che insieme a quelle dei servizi annessi/forniti dal veicolo è chiamata a sviluppare  nuove reti per i veicoli stessi, nuove banche dati per raccogliere ed analizzare informazioni, sistemi di comunicazione V2V e V2I (ovvero vehicle to vehicle o vehicle to infrastructure) il tutto deve però essere accompagnato da un sviluppo delle infrastrutture e delle regolamentazioni, insomma non proprio un cambiamento da poco!
Come si sa i cambiamenti portano nuove opportunità ed una cosa che sicuramente fa piacere è che questi enormi cambiamenti daranno la possibilità di emergere a nuove startup, che siano esse legate direttamente al mondo dell’automobile oppure a quelle delle comunicazioni o delle tecnologie da sviluppare, insomma i giganti OEM a cui oggi siamo abituati avranno tanti piccoli “David” da affrontare:
Cybersecurity
Telematica
Authonomous Vehicle
Powertrain
Style
Infotainment
sopracitata V2V e V2I communication
Questi sono alcuni dei principali campi in cui nuovi protagonisti stanno emergendo in tutto il mondo, olti dei quali si sono incontrati proprio a Barcellona (e l’italia per una volta non è da meno ma ne parleremo in un prossimo articolo).
Automobile Barcellona è stato si uno show automobilistico, ma è sopratutto stato un terreno di incontro e confronto fra nuovi players che orbitano intorno al settore automobile,  analisti,  esperti del settore che hanno dato riprova del grande cambiamento che il settore sta vivendo.

#spireall#enjoyelectric